24 maggio 2017

Recensione • Afrodite bacia tutti

Afrodite bacia tutti di Stefania Signorelli
Casa editrice: Prospero Editore
Genere: Narrativa (raccolta di racconti)
Collana: Racconti
Pagine: 184
Formato: Brossura (tascabile)
Prezzo: 9,90 euro
Data d'uscita: 2017

Trama

Miti greci sonnecchiano, ma non troppo, in corpi contemporanei. Perchè gli dei non solo non sono morti, ma godono di ottima salute. Abitano in questi tredici racconti "caleidoscopio". Mida che non è un re ma ha il vizio dell'oro e teme di condividerlo con gli sbarcati; Narciso, che ama solo se stesso e i selfie che lo ritraggono; Ercole, manovale malinconico con ex moglie molto a carico; Penelope, fedele a una città perduta; la bella Elena, che perde, alla lettera, la propria testa per Paride; Achille, responsabile aziendale delle risorse umane più che annoiato dalla mediocrità che lo circonda; Afrodite, sospirata da tutti (marito Efesto compreso); Pandora, che ha per vaso la propria mente e tenta invano di nasconderci ogni paura; Persefone, in crisi matrimoniale; Arianna, che ha perduto sia Teseo che il filo. E se Anchise è parcheggiato in casa di riposo, ovviamente Megera non può che essere un'ex fidanzata vendicativa quanto macchiavellica.


Eccomi lettori con una nuova recensione.
Oggi vi parlo di una raccolta di racconti inviatami gentilmente dalla casa editrice Prospero Editore, dopo essere stata contattata direttamente dall'autrice Stefania.
Anche questa volta mi è capitato tra le mani un prodotto editoriale tutt'altro che banale.
L'autrice infatti, tramite 13 racconti, trovo possa rispondere perfettamente alla domanda: se le divinità antiche non fossero semplicemente parte dell'immaginario comune, ma esistessero realmente? 
Sappiamo bene che ogni divinità ci viene in genere raccontata come caratterizzata da pregi, difetti e pulsioni caratteristici. E allora perché non calarli nel mondo reale, quello di tutti i giorni?
E' così che personalmente ho visto nascere "Afrodite bacia tutti".
Tredici brevi racconti tutti accomunati da protagonisti che, nel bene e nel male, condividono pregi e difetti delle divinità antiche e per rendere il tutto più originale, anche i nomi!
Così i protagonisti sono: Afrodite, Efesto, Pandora..

Lo stile dell'autrice è ironico e a tratti cinico. Io l'ho apprezzato molto devo dire. Stefania ha trovato un modo del tutto originale per avvicinarci alla tradizione greca. E' un volume che si legge velocemente, ma ricco di spunti interessanti.

E' una raccolta che diverte, ma allo stesso tempo fa riflettere. La mitologia greca funge da spunto ad un'aspra critica rivolta ad alcune realtà sociali. E ci riesce alla grande.
Un progetto unico e accattivante anche per un lettore esigente.
L'unico aspetto che posso definire "negativo" è che avrei apprezzato maggiormente un volume magari più lungo, che lasciasse più spazio ad alcune narrazioni, ma solo perchè l'idea mi è piaciuta tanto e avrei preferito leggerne di più!
Lo consiglio quindi a tutti, in particolare per gli appassionati di mitologia perchè lo trovo un modo diverso e originale per approcciarsi a questo mondo. 

0 commenti:

Posta un commento

 

Bookitipy 1 Template by Ipietoon Cute Blog Design